Annuncio della salvezza

Pubblicato il

Il contributo del diaconato permanente alla Pastorale della Salute

La Pastorale della salute si muove dentro un contesto culturale che nel corso del tempo ha cercato di trovare possibili risposte al problema della sofferenza e in modo particolare alla sofferenza innocente. Oggi come non mai questo problema sfida la ragione moderna e se spesso si preferisce spostare il problema o cercare di relativizzarlo rimane sempre una domanda aperta davanti ai grandi dramma della storia umana.
Il dolore prima di essere compreso va condiviso e il cristiano sa bene che di fronte a questo mistero la risposta di Dio non è stato un ragionamento ma una Presenza nella Persona di Gesù di Nazareth.
Il Diacono nell’esercizio del suo ministero è un crocevia di istanze da parte di famiglie, di malati, sofferenti, di coloro che vivono e operano in questo ambito e che chiedono alla Chiesa di essere
accompagnati nel seguire Cristo per uscire da quella solitudine che spesso il mondo crea intorno a chi soffre.
Di fronte a questa sfida quale contributo possiamo offrire nell’Annuncio della Salvezza nell’esercizio del ministero Diaconale?